venerdì 10 giugno 2016

calcio fifa : Liberalizzazione extracomunitari



  • Volevo concentrare l'attenzione su due casi molto di moda in questi giorni, e ricevere da voi pareri in merito :

    1 ) la questione della liberalizzazione degli extracomunitariPer quanto riguarda la questione della liberalizzazione dell'uso degli extracomunitari sono sia felice che preoccupato . Il motivo di questo mio duplice stato d'animo deriva semplicemente dal fatto che sono tifoso di due squadre con " portafogli " davvero diversi : Inter e Venezia .
    Difatti , se guardo la cosa dal punto di vista dell'Inter sono contento perchè, complice anche il fatto che Moratti non bada a spese, ogni più piccolo gioiello che c'è sul mercato può tranquillamente venire a Milano senza il problema di giocare o meno . ( Anche lo scandalo passaporti è nato proprio dal fatto che siccome molti sudamericani erano soggetti a questa restrizione , hanno inventato parentele più o meno evidenti con predecessori europei ) . Diciamo che da questo punto di vista si dovrebbe avere anche più onestà per quanto riguarda i cavilli legali relativi alle naturalizzazioni . Se vogliamo è anche giusto che sia così, perchè se guardiamo il calcio da un punto di vista meramente lavorativo, in fin dei conti i vari Recoba , Veron e Ronaldo sono equiparabili a tanti altri extracomunitari che vengono in Italia a svolgere un lavoro , anche se in questo caso si tratta di un " signor lavoro " . . .

    Il fenomeno, però , desta anche parecchie preoccupazioni. Io ne vedo soprattutto due. La prima è che i nostri vivai subiranno in misura ancora maggiore un impoverimento dovuto all ' ingresso ancora più massiccio di stranieri . Se si avevano timori prima ( quando si potevano comperare tutti gli stranieri che si volevano in ambito comunitario ) , figuriamoci ora con questa sentenza che il mercato è stato allargato senza più limiti praticamente a tutto il mondo . . . 

    Comunque era una cosa che alla fine era da aspettarsi , dal momento che in Europa ( negli altri campionati e nelle competizioni europee ) erano già tre anni ( in pratica da quando è entrata in vigore la sentenza Bosman ) che non c'era assolutamente più nessun tipo di vincolo legato all ' uso degli stranieri e degli extracomunitari .