Passa ai contenuti principali

FIFA 16 : cagliari 1 1 empoli

Tutto da rifare

  • Che delusione! Ci eravamo tutti entusiasmati per quegli otto risultati utili di fila, per quel calcio spumeggiante, a tratti irresistibile che il Cagliari aveva messo in mostra negli ultimi due mesi. Sono bastate due sconfitte di seguito per far ripiombare i rossoblu nel baratro, ad un passo dalla C1 calcio-fifa .

    Non bisogna drammatizzare per i due ultimi passi falsi, ma c'è poco da scherzare.
    Il Cagliari è in calo, brusco, grave, inaspettato. I primi campanelli d'allarme già erano suonati a Genova, in quel primo tempo scellerato in cui i rossoblù andarono sotto di due goal. Il secondo tempo magnifico, con tre goal in quindici minuti, fece passare in secondo piano quei primi segnali di crisi.

    Il tonfo di Siena (giustificato anche un pò squallidamente col lutto per la scomparsa del povero Mayelè) evidentemente è stato sottovalutato dalla truppa sonettiana, che ieri ha ribadito il suo difficile momento cadendo rovinosamente al S.Elia.


  • Ci preoccupa l'ottimismo sparso a piene mani a fine partita e le dichiarazioni autoassolutorie dei protagonisti. Il Cagliari non ha giocato bene, per niente.
    Ha trotterellato per tutti i novanta minuti, ha mantenuto sempre il pallino del gioco, ma sempre blandamente e stancamente. A tratti sembrava una partita d'allenamento, inaccettabile per lo sparuto pubblico presente, ma meritevole a maggior ragione di tanto rispetto.

    L'Empoli ha giocato come il gatto col topo, ha atteso pazientemente e ha colpito non appena il Cagliari si è distratto. Decisiva la disastrosa marcatura di Sulcis su Di Natale nel secondo tempo; il furetto empolese ha fatto ciò che ha voluto, aveva sempre dieci metri a disposizione, ha potuto sempre ricevere tranquillamente i lanci dalle retrovie, senza che il bosano lo anticipasse una sola volta.
  • Non parliamo poi del pessimo momento (un pò lungo per la verità) di Suazo, che non la mette dentro neanche senza portiere.
    Unica consolazione, il miglioramento della forma di Cammarata, ma Abeijon, elemento determinante per il centrocampo, starà fermo due settimane.
    Domenica arriva, ancora al S.Elia, il Modena. I suoi numeri fanno spavento. Ha vinto più di tutti in trasferta e ha la miglior difesa del campionato fuori casa.
    La C è di nuovo dietro l'angolo, non sembra vero.
    Speriamo che la ricreazione sia finita.

Commenti

Post popolari in questo blog

Juventus : La tattica

Mi dispiace che le affermazioni di Zidane e Ronaldo sull'eccessivo tatticismo che impera nel calcio italiano, e sul mediocre spettacolo che settimanalmente siamo costretti ad assorbirci se comparato alla Liga Spagnola dove il gusto dello spettacolo è ancora l'essenza del calcio, vengano relegate dalle più grandi testate giornalistiche in uno striminzito trafiletto al lato del giornale.
Occorrerebbe, invece, impegnare in un dibattito serio tutte le componenti del Calcio (dal Presidente federale al semplice tifoso) per cercare se non di porre fine, ma almeno di mitigare questo fenomeno tipicamente Italiano). Perchè se lo stato delle cose continua ad essere questo, saranno sempre più i calciatori che a parità di ingaggi (vedi Zidane) opteranno per campionati più divertenti e spettacolari dove la tattica è solo un parte, e non un elemento fondamentale. Il massaggiatore che non si trova Ho sempre creduto che il doping nel mondo del calcio, e principalmente in Italia non …

Milan

Milan elogiato da Mexes

Subito in mostra il nuovo arrivo del Milan Philippe Mexes, difensore francese arrivato dalla Roma. In un’intevista di Carlo Pelegatti il difensore ex Roma si lascia andare in alcune considerazioni riguardo la sua nuova esperienza nel club di campione d’Italia di via Turati.  ” Se mi avessero chiesto di scegliere il club in cui  giocare [...] Milan, parla l’agente di Thiago Silva Negli ultimi giorni il Barcellona sta tentando di portare via da Milano il difensore brasiliano Thiago Silva, uomo più importante della difesa rossonera di quest’anno. In un intervista rilasciata a calcioveneto.com l’agente del difensore brasiliano ha detto: “Tranquillizzo subito tutti i tifosi rossoneri.  Sono dichiarazioni distorte, nate da una domanda la cui risposta è stata
Milan-Inter: E’ derby per El Shaarawy Stephan El Shaarawy e’ stato finora una delle piacevoli sorprese del campionato di serie B. Per chi non lo conoscesse, El Shaarawy nasce come esterno offensivo, ma gioca pre…

Analisi sulla stagione del Venezia e il suo futuro, molto probabile, in serie A -2

In altre circostanze non so quanto sarebbero affidabili . Note di merito anche per Vannucchi , Bazzani ( giovane ottimo da tenere sott'occhio , quasi al pari di Cassano ) e Conteh ( lo si sente nominare poco , ma nelle circostanze che contano non ha mai tradito ) .
3) Qual ' è il reparto da ritoccare maggiormente e con quali giocatori ?Anch'io ho piena fiducia in Sergio Gasparin . E' ancora uno dei pochi - forse per esigenze di bilancio , ma che comunque ci sono sempre , ancor più adesso che le società si apprestano ad essere quotate in Borsa - che spende con oculatezza studiando le reali necessità di ogni reparto .  Noi a Milano - sia su sponda rossonera che nerazzurra - è una pratica che abbiamo abbandonato da tempo . Basta vedere Moratti : sembra Babbo Natale !!! Ogni cosina che l ' allenatore di turno vuole , la compra , come un papà col bambino che va al Luna Park . . . 
Ad ogni modo anch ' io non disdegnerei una difesa più solida , anche perc…