Passa ai contenuti principali

FIFA 17 - CINA – COSTARICA

  • Raccontare la cronaca della partita servirebbe a ben poco, anche perchè priva di emozioni forti, e di contenuti tecnici importanti. Certo è che se Baggio avesse il passaporto Cinese ieri la Cina avrebbe vinto !!!

    Le curiosità invece sono molte a cominciare dalla lettera aperta dei giocatori della Nazionale che prima del match hanno scritto al popolo cinese, chiedendo di non illudersi troppo sull’esito del Mondiale. <<Per ora siamo ancora una squadra debole, che cercherà di fare esperienza ai Mondiali>> hanno detto in coro i calciatori.

    Questa cosa, però non è stata gradita dalla federazione calcio cinese, che ha interpretato questa mossa come un alibi, puntualizzando, anche che al tecnico Bora è stato chiesto espressamente di arrivare agli ottavi. Probabilmente è una mossa politica, per dare il “benservito” a Milutinovic dopo i mondiali.
  • Per la partita contro il Costarica trasmessa in diretta da tutti i canali della CCTV (sono 7 !!) si dice che ha avuto un odience di 700 milioni di persone.

    Per la partita, negozi, fabbriche, ecc... si sono fermati e tutti hanno assistito alla diretta.
    Ai bambini di parecchie scuole è stato dato un giorno di vacanza.
    Tutti in strada alla ricerca di un televisore che trasmettesse la partita, per i più poveri.
    Per i più ricchi sono stati allestite molte sale cinematografiche in cui vendevano un pacchetto che comprendeva partita e pranzo (per noi erano le 14,30) a 60 Dollari.

    Da segnalare, anche l’aumento dei prezzi delle magliette della nazionale e dei vari gadget. Si parla di un fatturato di decine di miliardi di Remimbi.
    Da notare che qui la maglia della nazionale costa circa 30 Remimbi (4 dollari)
    Più di 60.000 cinesi si sono recati in Korea e Giappone, acquistando tutti i biglietti a disposizione per le partite della nazionale cinese.

    E poi l’inno, che da noi non si canta, qui invece è un obbligo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Juventus : La tattica

Mi dispiace che le affermazioni di Zidane e Ronaldo sull'eccessivo tatticismo che impera nel calcio italiano, e sul mediocre spettacolo che settimanalmente siamo costretti ad assorbirci se comparato alla Liga Spagnola dove il gusto dello spettacolo è ancora l'essenza del calcio, vengano relegate dalle più grandi testate giornalistiche in uno striminzito trafiletto al lato del giornale.
Occorrerebbe, invece, impegnare in un dibattito serio tutte le componenti del Calcio (dal Presidente federale al semplice tifoso) per cercare se non di porre fine, ma almeno di mitigare questo fenomeno tipicamente Italiano). Perchè se lo stato delle cose continua ad essere questo, saranno sempre più i calciatori che a parità di ingaggi (vedi Zidane) opteranno per campionati più divertenti e spettacolari dove la tattica è solo un parte, e non un elemento fondamentale. Il massaggiatore che non si trova Ho sempre creduto che il doping nel mondo del calcio, e principalmente in Italia non …

Milan

Milan elogiato da Mexes

Subito in mostra il nuovo arrivo del Milan Philippe Mexes, difensore francese arrivato dalla Roma. In un’intevista di Carlo Pelegatti il difensore ex Roma si lascia andare in alcune considerazioni riguardo la sua nuova esperienza nel club di campione d’Italia di via Turati.  ” Se mi avessero chiesto di scegliere il club in cui  giocare [...] Milan, parla l’agente di Thiago Silva Negli ultimi giorni il Barcellona sta tentando di portare via da Milano il difensore brasiliano Thiago Silva, uomo più importante della difesa rossonera di quest’anno. In un intervista rilasciata a calcioveneto.com l’agente del difensore brasiliano ha detto: “Tranquillizzo subito tutti i tifosi rossoneri.  Sono dichiarazioni distorte, nate da una domanda la cui risposta è stata
Milan-Inter: E’ derby per El Shaarawy Stephan El Shaarawy e’ stato finora una delle piacevoli sorprese del campionato di serie B. Per chi non lo conoscesse, El Shaarawy nasce come esterno offensivo, ma gioca pre…

Analisi sulla stagione del Venezia e il suo futuro, molto probabile, in serie A -2

In altre circostanze non so quanto sarebbero affidabili . Note di merito anche per Vannucchi , Bazzani ( giovane ottimo da tenere sott'occhio , quasi al pari di Cassano ) e Conteh ( lo si sente nominare poco , ma nelle circostanze che contano non ha mai tradito ) .
3) Qual ' è il reparto da ritoccare maggiormente e con quali giocatori ?Anch'io ho piena fiducia in Sergio Gasparin . E' ancora uno dei pochi - forse per esigenze di bilancio , ma che comunque ci sono sempre , ancor più adesso che le società si apprestano ad essere quotate in Borsa - che spende con oculatezza studiando le reali necessità di ogni reparto .  Noi a Milano - sia su sponda rossonera che nerazzurra - è una pratica che abbiamo abbandonato da tempo . Basta vedere Moratti : sembra Babbo Natale !!! Ogni cosina che l ' allenatore di turno vuole , la compra , come un papà col bambino che va al Luna Park . . . 
Ad ogni modo anch ' io non disdegnerei una difesa più solida , anche perc…